Assunzioni, contributi al 50%

Via libera al nuovo esonero contributivo sulle assunzioni. A premiare i datori di lavoro, sono i giovani d’età

Via libera al nuovo esonero contributivo sulle assunzioni. A premiare i datori di lavoro, sono i giovani d’età inferiore a 35 anni in caso di assunzione, per la prima volta nella loro vita, con rapporto dipendente a tempo indeterminato. Non ostacola l’accesso all’incentivo, che consiste di uno sgravio del 50% dei contributi per 36 mesi, l’eventuale pregresso svolgimento, da parte del giovane, di prestazioni in modalità diverse dal lavoro dipendente a tempo indeterminato (lavoro a termine, co.co.co., partita Iva, etc.). Per facilitare la verifica del diritto all’incentivo, l’Inps ha messo online una utility che, in base al codice fiscale, sa dire se il soggetto ha avuto o meno rapporti a tempo indeterminato. Allo sgravio hanno accesso tutti i datori di lavoro del privato, imprenditori e non (inclusi studi professionali). A spiegarlo, tra l’altro, è l’Inps nella circolare n. 40/2018 di ieri. Il bonus è già fruibile dal corrente mese di marzo, mentre per il recupero dei mesi di gennaio e febbraio c’è tempo fino al 30 giugno (invio denuncia UniEmens di maggio).

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone